PORNOCRAZIA

DISPONIBILE SU TUTTE LE PIATTAFORME DIGITALI IL NUOVO SINGOLO

PORNOCRAZIA

Il brano anticipa il nuovo album di inediti “ZOO

in uscita prossimamente

 

«Questa non è una canzone

Ma un grido che diventa opinione.

I piedi vogliono essere suono

La testa vuole essere azione»

(da “Pornocrazia”)

  

PORNOCRAZIA è prodotto da Jurij Ricotti (Eminem, Rita Ora, Ariana Grande, Morricone, Bocelli) e DLewis (uno dei più affermati dj della scena internazionale), e fonde un testo velenoso e ironico con la Elettronica Extrabeat di stampo europeo. In questo progetto sono state usate tecniche innovative di registrazione e mix ancora non presenti sul mercato dell’audiorecording.

Il brano è accompagnato da un video realizzato con una sorprendente tecnica cartoon in tricromia dal video artist Luca Bizzi, che ha mescolato animazione 2D e 3D per creare atmosfere distopiche e crude.

A proposito del nuovo brano, Vincenzo Incenzo dichiara: “Questa non è una canzone, ma il rifiuto di venerare e servire questo falso Regno dei Cieli che è la nostra contemporaneità. Non c’è niente di più pornografico di un inferno travestito da paradiso, di un dispotismo mascherato da democrazia. Il linguaggio non è più il luogo della verità, l’utile ha preso i vestiti del vero. Il patto sociale è andato a farsi benedire e ognuno crede di potercela fare da solo armato del suo smartphone. Questo tempo è un attore mancato, mai andato in scena. I prodotti ci comprano, le immagini ci spiano, i giovani nascono vecchi e non si ribellano più a niente. Una canzone non può fermare questa marea inarrestabile, ma per almeno 3 minuti può surfare sulle onde e comunicare il sogno di resistere.”